Come monitorare e tutelare la propria reputazione online

di
Davide Bottino

Su Wired.it è stato pubblicato recentemente un interessante articolo di approfondimento sulla web reputation, intitolato  Come si tutela la propria reputazione online?
Infatti, reputazione online e diffamazione in Rete sono tematiche sempre più “calde”, con cui Aziende, Professionisti e persone pubbliche in generale, indipendentemente da quanto siano attive sul web, devono necessariamente confrontarsi.

Aziende e persone pubbliche come possono, in pratica, tutelare la propria reputazione online e prendere provvedimenti contro tentativi di diffamazione? I passi da fare sono essenzialmente 2.

1. Rivolgersi ad una Agency qualificata
L’Agency si occuperà di monitorare le conversazioni sul web e i social network, producendo un report di Sentiment Analysis in cui proporrà anche gli interventi tecnici correttivi.

2. Rivolgersi ad un avvocato
Il legale cercherà di ottenere che i contenuti diffamatori siano definitivamente eliminati dai motori di ricerca, o rimossi all’origine, e di citare il responsabile. L’impianto normativo per tutelare l’identità della persona o del marchio e la sua reputazione c’è tutto. Si possono valutare, e lo si sta facendo,  aspetti tecnici come la deindicizzazione dal motore di ricerca”, riporta una fonte citata nell’articolo di Wired.

Controlla la tua reputazione online

Facendo tesoro di tutto il know how maturato dal team, Lime5 ha costruito un potente strumento e una metodologia personalizzate per svolgere la Sentiment Analysis per Aziende, Professionisti e persone pubbliche attente alla propria web reputation, come Walter Tosto SpA.

Ecco una schermata tratta da una sezione del Sentiment Analysis Tool di Lime5.

Sentiment Analysis Tool

Sentiment Analysis Tool

Contattaci

Contattaci per richiedere informazioni sul Sentiment Analysis Tool di Lime5 e i servizi di web reputation building su misura per te.

Leave a Reply

Connect with Facebook