5 “Must” per girare un video

di
Luigi V. Rinaldi

Il mio calendario di lavorazioneUn video interattivo youtube per il lancio della collezione primavera-estate 2011 del brand verysimple. Dopo alcuni mesi di preparazione, il team di Lime5 è pronto a partire alla volta di Firenze per tre, intensissimi, giorni di shooting.

Che sia il vostro primo cortometraggio da girare con amici o che vi troviate sul set di Caprera, queste sono 5 cose da ricordare che vi faranno risparmiare tempo e “portare a casa la giornata”.

1. Location & Accommodation
Pronti a girare!Avete preso accordi con attività commerciali per girare un video nelle loro location, vi siete preoccupati di ricercare alloggi per la crew in zona e l’affitto di appartamenti per le riprese in interno. Non vorreste certo trovarvi nella situazione di aver programmato tutte le giornate e, una volta arrivati, sapere che non sono disponibili.

Assicuratevi quindi di avere conferma di tutte le prenotazioni, e di richiamare telefonicamente qualche giorno prima i vostri contatti. Non dimenticate dettagli importanti come parcheggi e permessi per zone ATL.

-Anche con location vicine, spostarsi a piedi non è il massimo.

2. Organizzare un Pre-Production Meeting
Il meeting sta per cominciareAvete inviato un dettagliato piano di lavorazione, e magari anche il copione, a tutto il team.
Nel primo documento di 4 pagine, le prime righe ben visibili sono: luogo, data e ora del meeting. Tutto il resto non serve.

Organizzato l’incontro, portate con voi il piano stampato da distribuire a tutti e spiegate cosa si farà nei giorni successivi. Se si lavora con un gruppo di persone che non si conoscono, la prima cosa da fare è presentare ogni membro chiarendo ruolo e posizione.

-Inviate sempre un sintetico brief sul progetto e la data del PPM.

3. Storyboard & Shot-list
Atmosfera seraleConosci praticamente a memoria tutto il copione, hai visualizzato ogni stacco e sequenza e hai già a mente quanto b-roll ti occorre per le scene musicate. Ma hai avuto tempo di scrivere tutto?

Lo storyboard, in fase di ideazione, ti permette di visualizzare tutte le scene, movimenti e dettagli che, una volta definiti, diventeranno la Shot-list. Questo documento operativo sarà di grande aiuto per il team tecnico e risparmierai tempo nella scelta delle inquadrature e delle luci più adatte.

-Se il tempo è tuo nemico, prepara un “Plan B” per scene alternative o per le più difficili.

4. Catering
Un momento di pausaCerto, è tutto a budget: colazione, pranzo e cene, (specialmente se a due passi c’è Massimo che sforna cornetti caldi alle 8 del mattino) ma non ti aspetteresti di spendere in 3 giorni quasi 400 euro solo per l’acqua.
Qualcuno ha detto succo di melone?

-Gli arancini, se non sono Siciliani, non vanno bene.

5. Schedule
Un momento di pianificazioneAvete diviso, con logica, le date di shooting su più giorni e sulla carta tutto funziona, ma ci sono molte tempistiche che non avete preso in considerazione. E’ sicuro. Tra cambi di location in esterno e set da allestire in interno, assicuratevi di avere almeno 3 ore operative di buco al giorno, alla fine userete anche quelle.

-Prevedi un giorno tampone in caso di imprevisti. Tra questi, il meteo.

Altre immagini di backstage nella galleria facebook

Vi lascio con il primo dei 10 clip.
Diteci cosa ne pensate nei commenti.

Tags: ,

2 Responses to “5 “Must” per girare un video”

  1. […] This post was mentioned on Twitter by Alan Taronna and Fabio Grande, Lime5.it. Lime5.it said: 5 “Must” per girare un video http://bit.ly/ieD4wT nuovo post […]

  2. VERYSIMPLE: giovane e frizzante come la loro comunicazione…

    Nonostante non sia assolutamente una fashion blogger, ne` tantomeno parli molto del mio amore verso la moda, come gran parte delle donne su questo pianeta non rimango certo indifferente al fascino che questo mondo sprigiona. Se poi ad uno stile giovane…

Leave a Reply

Connect with Facebook