Dall’e-commerce al social commerce

di
Luigi V. Rinaldi

Avete il vostro sito di e-commerce? Una bella vetrina dove ai vostri clienti basta un click per acquistare? Bene, è il momento di cambiare. Dovete cambiare perché il mercato sta già cambiando e rischiate di rimanere indietro.

Dall’ e-commerce al social commerceSto parlando del passaggio dal commercio elettronico a quello social. Questo cambiamento è il riflesso della trasformazione da consumatore on-line a consumatore social. Come si distingue un consumatore social? In cosa si distingue  da quello tradizionale? Semplificando, diciamo che il consumatore social usa la rete per trovare informazioni e condividere le sue esperienze circa i prodotti che acquista.

Per capire l’importanza di questo cambiamento considerate che una ricerca Nielsen ha rilevato che il 90% dei consumatori si fida delle opinioni dei conoscenti, mentre il 70% si fida delle recensioni e valutazioni anonime che trova on-line. La chiave è capire il ruolo del consumatore social, perché e con chi condivide le sue esperienze legate ad un prodotto, perché e di chi si fida quando cerca le informazioni. La socializzazione dei brand e delle esperienze crea forti connessioni emotive, quindi loyalty ed infine advocacy.

Cosa significa allora social commerce? Significa sfruttare il passaparola on-line per favorire il processo di vendita. Come? Favorendo, ovviamente, l’incontro virtuale tra i consumatori, e le loro interazioni. Le aziende devono dare ai consumatori un luogo dove chi è interessato al prodotto può interagire con persone che condividono lo stesso interesse. Un luogo dove chi vuole acquistare può trovare le informazioni, le valutazioni e le esperienze di chi lo ha già fatto. Dall’altra parte chi compra deve poter condividere non solo il momento dell’acquisto, ma anche le esperienze che poi farà con il prodotto.

Molte grandi aziende si stanno muovendo in questo senso: Levi’s ha lanciato un “Friend Store” sul proprio sito dove potete “likare” i prodotti e vedere quelli che piacciono ai vostri amici di Facebook.

Dall’e-commerce al social commerce

TripAdvisor ti dice chi dei tuoi amici è stato in un certo luogo e ti permette di porgli domande direttamente attraverso il loro sito. B&Q ha creato un sito dove i clienti possono dare e trovare valutazioni e recensioni sui prodotti, possono fare domande e rispondere alle domande degli altri, ma possono anche condividere le proprie storie ed esperienze con i prodotti.

Probabilmente i vostri clienti stanno già parlando di voi in giro per la rete, perché non fare in modo che queste discussioni avvengano in un luogo dove potete monitorarle?

Tags: ,

Leave a Reply

Connect with Facebook